strategie-per-la-lead-generation-in-B2B

4 strategie per la Lead Generation in B2B

Chissà quante volte hai sentito parlare di strategie per la Lead Generation in B2B ma, pur applicandoti, non sei riuscito a farne funzionare neppure una.

Se questa è la tua situazione, allora sei capitato proprio nel posto giusto perché in questo articolo con tanto di video ti svelerò tutti i segreti per realizzare una perfetta strategia per la generazione di nuovi clienti per le aziende business-to-business.

Pronto? Allora accendi in motore, ingrana la marcia che partiamo subito!

E mi raccomando leggi tutto fino alla fine perché quello che ti dirò ti aiuterà davvero a realizzare un business vincente che aumenta ogni giorno clienti e fatturato.

A cosa servono le strategie per la Lead Generation in B2B

Innanzitutto cerchiamo di capire a cosa servono le strategie per la Lead Generation in B2B.

Allora, mettiamo che tu abbia appena avviato una nuova impresa i cui prodotti e servizi sono rivolti ad altri imprese (ad esempio un’agenzia di Marketing Digitale come la mia come ti spiego anche nel mio video dedicato alle strategie per la Lead Generation in B2B).

Il primissimo problema di cui dovrai occuparti sarà: come faccio ad ottenere nuovi clienti?

Ecco, le strategie per la Lead Generation in B2B servono proprio a questo: a generare un flusso continuo di nuovi lead che poi possono essere trasformati in nuovi clienti e, quindi, in aumento delle vendite e del fatturato.

Più semplice di quello che pensavi, vero?

Le 4 strategie per la Lead Generation in B2B che funzionano davvero

strategie-per-lead-generation-in-be2be

Ora che ti è completamente chiaro a cosa servono le strategie per la Lead Generation in B2B, andiamo a vedere come realizzarle.

O meglio, visto che io amo essere pratico e non perdermi in tanti giri di parole, ti parlerò solo delle 4 strategie per la Lead Generation in B2B che funzionano davvero.

Come ti ho già anticipato nell’introduzione, ti conviene leggere tutto fino alla fine perché quello che sto per dirti ti sarà infinitamente utile a far crescere la tua attività.

1 Cold Mail

La prima delle strategie per la Lead Generation in B2B che ti consiglio di utilizzare è l’invio di e-mail “a freddo” o “cold mail”.

Questa strategia si basa sull’inviare una e-mail ad altre aziende in target ponendo subito una domanda “a freddo” che possa essere in grado di aumentare l’ “engagement”, ossia l’interesse e il coinvolgimento dell’interlocutore.

Ad esempio, se io mi rivolgessi ad una clinica di dentisti per vendere i miei prodotti per la cura dentale, potrei iniziare dicendo: “Offrite servizi di clinica dentale e volete migliorare la soddisfazione dei vostri clienti?”.

A questo punto, il lettore della e-mail non potrà che rispondere “sì” e quindi avrà molta più voglia di leggere anche tutto il resto del tuo messaggio, in cui ovviamente dovrai offrire la migliore soluzione per risolvere il problema che hai già annunciato all’inizio.

L’uso della “Cold mail” come una delle strategie per la Lead Generation in B2B è, a mio avviso, uno dei più sottovalutati ma sicuramente uno dei più utili ed efficaci per ottenere subito nuovi clienti.

Chiaramente, anche se i costi in termini di budget di questa strategia sono abbastanza ridotti, dovrai comunque investirci molto tempo perché non è detto che i risultati arrivino subito e probabilmente dovrai fare molti “test” per mettere a punto la migliore “Cold mail” possibile per i tuoi clienti.

2 Campagne Google ADS

Ho già parlato dell’efficacia delle campagne Google ADS o campagne PPC nel mio articolo dedicato al Marketing Digitale.

Avrai, quindi, già compreso quanto gli strumenti di advertising e pubblicazione di annunci offerti da Google possano essere utili a promuovere l’acquisizione di nuovi clienti.

Riuscendo, infatti, a intercettare nuovo traffico inserendo negli annunci le parole chiave che i tuoi utenti cercano, puoi riuscire a convertire questi nuovi lead o contatti, trasformandole in clienti.

Questo tipo di utenti, inoltre, a differenza dei precedenti, sono chiamati “utenti caldi” perché, se si sono presi la briga di fare una ricerca su internet, sono già potenzialmente interessanti ai tuoi prodotti o servizi.

Vuoi sapere ad esempio io con la mia agenzia di Marketing Web come ho fatto per intercettare velocemente nuovi utenti con le campagne Google?

Niente di speciale, ho soltanto usato come parole chiave le seguenti espressioni: “preventivi siti internet”, “preventivi WordPress”, “preventivi e-commerce” e così via. Poi ho creato un annuncio con la soluzione e l’ho inserito su una landing page sul mio sito, realizzata con un copy persuasivo e una call to action talmente forti che il nuovo utente non poteva che fare in modo di cliccare sul bottone per lasciarmi i suoi contatti.

Ebbene, così facendo sono riuscito a crescere velocemente riuscendo ad ottenere un flusso di nuovi contatti e nuovi clienti con una media di almeno nuovi 15 lead al giorno! Niente male, non trovi?

Attenzione, però, perché questo metodo funziona potenzialmente in tutti i settori ma ha, in genere, risultati migliori quando si tratta di aziende che si rivolgono a mercati di nicchia quindi è più facile intercettare velocemente keyword e bisogni che interessano il cliente.

3 Facebook ADS

Eccoci arrivati ad una delle strategie per la Lead Generation in B2B che preferisco: le campagne Facebook ADS.

Molti erroneamente pensano che su Facebook non sia possibile intercettare le aziende ma solo utenti privati. Non è così, te lo assicuro. La mia esperienza mi dice che usando bene gli strumenti di targetizzazione allargata è possibile intercettare velocemente anche qui imprenditori ed imprese.

Il trucco è, una volta individuato il target giusto per le tue campagne sponsorizzate su Facebook, utilizzare fin da subito la domanda giusta che sia in grado di selezionare ulteriormente potenziali utenti interessati da utenti non interessati.

Questo metodo che io uso con successo da anni ti consente di segmentare il tuo target e inserire dei “form” specifici per ogni tipo di utente, aumentando le possibilità di arrivare alla conversione finale.

E sai anche qual è il bello di utilizzare Facebook ADS nelle tue strategie per la Lead Generation in B2B? Che i costi sono decisamente inferiori a quelli di Google ADS a fronte di risultati spesso molto più interessanti!

4 Ottimizzazione

L’ultima delle strategie per la Lead Generation in B2B non è una vera e propria strategia a sé stante.

Si tratta infatti dell’ottimizzazione, ossia il controllo dei principali KPI Digital  al fine di ottimizzare i risultati e non spendere budget inutile su campagne o strategie che non portano a niente.

Ultimo consiglio: utilizza sempre più di un canale per le tue strategie per la Lead Generation in B2B. Qualora attraverso l’ottimizzazione e il controllo ti accorgessi che un canale non funziona o funziona meno degli altri sarai sempre pronto a sospenderlo o sostituirlo ma avrai sempre un flusso costante di nuovi utenti dagli altri canali.

Fidati di me e della mia esperienza. Questo è il modo giusto per non rimanere fuori dal mercato ed essere vincente. Se poi volessi immediatamente saperne di più chiedimi subito una consulenza gratuita e, insieme, capiremo qual è la migliore delle strategie per la Lead Generation in B2B per farti crescere.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rimani aggiornato sul marketing che da risultati
Ultimi articoli

Ricky Bianchi è un Imprenditore Digitale esperto in digital marketing.  È stato nominato da Forbes come la persona più influente per l’ utilizzo dei funnel con Facebook ads

Follow us
What they say

Articoli Relazionati